Mondo, 28 maggio 2018

In Italia salta tutto, non si farà il governo Lega-M5S

Si è appena scatenata una bufera politica in Italia, dopo che Giuseppe Conte, designato quale nuovo premier, ha rimesso il suo mandato al Capo dello Stato Sergio Mattarella (nella foto). Il nodo da sciogliere era il nome del ministro dell’Economia che per la coalizione Lega-M5S doveva essere Paolo Savona ma è risultato troppo inviso da Mattarella in quanto giudicato troppo “anti-euro”. “L’ho fatto per proteggere i risparmiatori” si può leggere sul portale ilgiornale.it, e spiega la sua scelta: “Ho atteso i tempi da loro richiesti, li ho agevolati, pur consapevole che questo mi avrebbe attirato osservazioni critiche. Ho accolto la proposta ed ho superato ogni perplessità sulla circostanza che un governo politico fosse guidato da un esponente non eletto in Parlamento”. Poi il Capo dello Stato è entrato nel merito della vicenda Savona: “Avevo fatto presente ai rappresentanti dei due partiti e al presidente incaricato, senza riceve obiezioni, che per alcuni ministeri avrei esercitato un’attenzione particolarmente alta. Questo pomeriggio il professor Conte mi ha presentato le sue proposte per i nomi dei ministri che come dispone la Costituzione io devo firmare assumendomene la responsabilità istituzionale. Il presidente della Repubblica svolge un ruolo di garanzie che non ha mai subito e può subire imposizioni”.Poi, sempre Mattarella ha aggiunto: “No a un ministro sostenitore dell’uscita dall’euro”. Infine sul futuro ha affermato: “Elezioni? Deciderò in base al Parlamento. Nelle prossime ore assumerò una iniziativa”. Per domattina è atteso al Colle Carlo Cottarelli. Un altro nome in campo per il “governo del presidente”. Il Capo dello Stato quindi cercherà un nuovo premier al quale darà l’incarico di formare un governo che possa trovare la maggioranza necessaria in parlamento. Ma senza maggioranza si dovrà tornare alle urne.

Da parte loro Lega e M5S si dicono indignati con Salvini che dichiara: “Se ci sono ministri che si impegnano ad andare ai tavoli europei a difendere diritti dei cittadini italiani parte il governo, se il governo deve partire condizionato dalle minacce dell’Europa il governo con la Lega non parte. Oppure se siamo in democrazia si può fare solo una cosa, restituire la parola agli italiani”. Infine ha conlcuso: “Abbiamo il principio che per l’Italia e per gli italiani decidono solo gli italiani – ha affermato dal palco – non i tedeschi francesi e portoghesi. Se siamo in un recinto dove possiamo muoverci ma abbiamo la catena corta e non si può mettere un ministro che non sta simpatico a Berlino, se quel ministro dà fastidio a certi poteri forti che ci hanno massacrato, vuol dire che quello è il ministro giusto”. Luigi Di Maio invece sostiene che “votare è inutile” e aggiunge: “La verità è che non vogliono il M5s al governo, sono molto arrabbiato ma non finisce qui”, afferma il leader politico grillino. Poi l’affondo: “Allora diciamolo, è inutile andare a votare”. E poi presenta la lista dei ministri del suo governo nato morto. Sulla casella dell’Economia di fatto è caduto il tentativo di Conte e adesso tra M5s-Lega e Quirinale è scontro aperto. “In sei anni in Parlamento non avevo mai visto una cosa del genere. Dovete sapere che oggi ci è stato impedito di fare il governo del cambiamento e non perché noi ci eravamo intestarditi su Savona ma perché tutti quelli come Savona non andavano bene… chi era stato critico su euro ed Europa non va bene come ministro”.

L’agenzia ANSA riferisce da parte sua che vertici M5S stanno ragionando sull’impeachment nei confronti di Mattarella. M5S fa riferimento all’art. 90 della Costituzione secondo cui “il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione. In tali casi è messo in stato di accusa dal Parlamento in seduta comune, a maggioranza assoluta dei suoi membri”. Situazione molto concitata in queste ore in Italia e sicuramente nei prossimi giorni ci saranno diversi nuovi sviluppi.

(Fonte: ilgiornale.it, ANSA, foto: twitter)

Guarda anche 

Storico faccia a faccia tra Trump e Putin

Il faccia a faccia è durato due ore e dieci minuti ed è stato definito da Trump "un inizio molto buono" facendo riferimento ai rapporti tra i due ...
16.07.2018
Mondo

Disordini e tafferugli in Francia dopo la finale della Coppa del Mondo (VIDEO)

Violenti tafferugli, saccheggi e disordini sono scoppiati in Francia subito dopo la vittoria dei "bleus" alla finale di Coppa del Mondo. Le prime immagini arriv...
16.07.2018
Mondo

Le frasi dimenticate di Papa Wojtyla: "Controllare i flussi di migranti"

La Chiesa nelle parole di Bergoglio, papa Ratzinger e Giovanni Paolo II. Quando si parla di migranti, migrazioni e regole dei paesi ospitanti, la linea ...
16.07.2018
Mondo

Salvini: "L'Italia non è più il campo profughi del mondo"

"L'Italia ha finito di essere il campo profughi del mondo. Finalmente esiste un governo che fa l'interesse dei cittadini". Lo ha affermato il vice pr...
15.07.2018
Mondo