Ticino, 13 giugno 2018

Giovane coppia aggredita da un gruppo di eritrei a Bellinzona

Una coppia di giovani della regione è stata aggredita sabato sera scorso mentre passeggiava a Bellinzona

La Polizia cantonale è intervenuta verso le 22 di sabato sera scorso in via Guisan a Bellinzona a causa di un'aggresione ai danni di una giovane coppia da parte di un gruppo di otto eritrei. La giovane coppia, una 21enne e un 19enne della regione, stava passeggiando all'angolo con viale Officina, quando il gruppo di eritrei li ha accerchiati per poi aggredirli a colpi di pugni e bottigliate. Le due vittime sono state condotte in ospedale per accertamenti e hanno riportato ferite al volto e alla testa, fortunamente non gravi.

"Mentre passeggiavamo siamo stati apostrofati aggressivamente da uno di questi individui" ha raccontato la ragazza alla polizia sul posto e in seguito al portale ticinonline, da cui apprendiamo la vicenda. "Ha provocato il mio ragazzo, che gli ha risposto verbalmente, poi sono accorsi gli altri e hanno iniziato a prenderlo a pugni e bottigliate. Io mi sono messa in mezzo e hanno colpito anche me".

La 21enne ha riportato ferite al volto fino a svenire, possibilmente a causa di una bottigliata. Il 19enne da parte sua ha subito un trauma cranico. La Polizia cantonale conferma di essere intervenuta e di aver identificato gli otto uomini di nazionalità eritrea, in parte richiedenti asilo, in parte titolari di un permesso di soggiorno provvisorio. È stata aperta un'inchiesta per stabilire i dettagli dell'accaduto e identificare eventuali altri membri del gruppo.

Guarda anche 

Sovrapopolate e con un tasso di stranieri di quasi il 50%, le università svizzere pensano a introdurre contingenti

Quando si trattò di discutere di introdurre contingenti per limitare l'immigrazione nel 2014, l'ambiente accademico, per usare un eufemismo, non fu molto e...
20.09.2018
Svizzera

Uccide suo cugino in Afghanistan, la Svezia gli concede asilo perchè "la famiglia potrebbe vendicarsi"

Il tribunale svedese per la migrazione ha annullato una decisione dell'ufficio dell'immigrazione del 2015, concedendo asilo permanente a un afghano che aveva ucci...
20.09.2018
Mondo

Crisi diplomatica tra Svizzera e Russia ? Mosca convoca l'ambasciatore svizzero per il caso delle spie

L'ambasciatore svizzero a Mosca Yves Rossier, e con lui il suo omologo olandese, sono stati convocati dal ministero degli esteri russo. La convocazione è dovut...
19.09.2018
Svizzera

"Unia si batte per noi", un testo scolastico accusato di fare propaganda di sinistra

Elogi alla leadership dell'UE e al movimento "Occupy Wall Street", le dittature comuniste del 20esimo secolo hanno portato "libertà e felicit&ag...
18.09.2018
Svizzera