Ticino, 27 luglio 2018

Richiedente l'asilo a processo per pedofilia

Un richiedente l'asilo tunisino di 24 anni si trova sotto processo per coazione sessuale ai danni di due bambine di 8 e 6 anni, ospiti, come l'imputato, del centro per richiedenti l'asilo di Biasca. Lo riporta oggi il Corriere del Ticino, secondo cui il processo si sarebbe dilungato a causa di errori nelle traduzioni delle testimonianze delle due bambine, di cui almeno di etnia curda.

I fatti risalgono allo scorso febbraio e per la vittima più grande si parla di baci, palpeggiamenti alle parti intime e un rapporto orale. Ma a causa di due versioni differenti da parte di due traduttori diversi i fatti non si sono potuti appurare con l'esatezza, da qui il ritardo dovuto alla necessità di stabilire meglio le dichiarazioni della bambina di 8 anni. 

Guarda anche 

Ondata di delitti con protagonisti migranti in Spagna (VIDEO)

Il numero di reati è aumentato durante l'estate 2018 e, più in particolare, durante i primi quindici giorni di agosto, e i colpevoli sono in gran parte ...
18.08.2018
Mondo

Rapita dall'ISIS e venduta come schiava, fugge in Germania dove si ritrova faccia a faccia con l'uomo che l'ha tenuta prigioniera

Una ragazza curda, Ashwaq Ta'lo, è stata rapita nel 2014 da membri dello Stato Islamico (ISIS) che l'hanno poi venduta ad un uomo di Mosul, in Iraq. Qualch...
16.08.2018
Mondo

Cadieux chiede rispetto per i suoi Rockets: “Non sapete i sacrifici che fanno…”

BIASCA – Tre amichevoli disputate nell’ultima settimana, tre sconfitte maturate, ma anche tante cose buone mostrate sul ghiaccio. Se i risultati non stanno da...
17.08.2018
Sport

Zali: “Ridiamo dignità ai nostri corsi d’acqua”

Negli scorsi giorni il Consiglio di Stato, su indicazione del Dipartimento del territorio, ha licenziato il messaggio sul “risanamento dei corsi d’acqua influ...
16.08.2018
Ticino