Svizzera, 04 luglio 2018

Autodeterminazione: Si vota il prossimo 25 novembre

Il Consiglio federale ha fissato mercoledì i tre temi all'ordine in votazione il prossimo 25 novembre: giudici stranieri, sorveglianza degli assicurati e protezione degli animali.

L'iniziativa popolare dell'UDC sui giudici stranieri vuole ancorare nella costituzione il primato della legge svizzera sul diritto internazionale. Sia il Consiglio federale che il Consiglio degli Stati e il Consiglio nazionale lo hanno respinto.

L'UDC avrebbe voluto che il suo testo fosse messo ai voti nel 2019 per farne un tema elettorale ma il Parlamento ha insistito perchè il tema fosse trattato a giugno in modo che il suo destino alle urne fosse determinato prima della fine dell'anno.

L'iniziativa popolare "legge svizzera anziché giudici stranieri" o per l'autodeterminazione impone alle autorità elvetiche di adattare i trattati internazionali contrari alla costituzione e, se necessario, di denunciarli. Il tribunale federale non sarebbe più obbligato ad applicare trattati internazionali che non sono stati soggetti a referendum.

Oltre alla votazione sull'iniziativa UDC, i cittadini svizzeri saranno chiamati alle urne per decidere del referendum, lanciato dalla sinistra, sulla decisione del parlamento di permettere alle assicurazioni sociali di assumere investigatori privati per verificare che non ci siano abusi. Il referendum non è ancora formalmente riuscito, ma i referendisti assicurano di aver raccolto il numero necessario di firme.

Terzo tema in votazione è l'iniziativa popolare “Per la dignità degli animali da reddito agricoli”, la quale intende assicurare condizioni di allevamento particolarmente rispettosi dell'animale. Nè il parlamento nè il Consiglio federale hanno approvato il testo o presentato un controprogetto, in quanto considerano le condizioni attuali sufficienti.

(Fonte: 24heures.ch)

Guarda anche 

La Camera Nazionale della Moda Svizzera ospite d'onore al Concorso Mondiale "International Fashion Festival"

Tre giorni intensi, caratterizzati da un ricco calendario di sfilate, presentazioni, cene di gala e tavole rotonde che sposterà i riflettori dell’ universo f...
19.07.2018
Magazine

Cassis silurato dalle negoziazioni con l'UE? Schneider-Ammann prende in mano l'accordo quadro

Ignazio Cassis è stato sollevato dall'incarico di negoziare il cosiddetto accordo Quadro con l'Unione europea? Benchè non ci sia stata nessuna comun...
18.07.2018
Svizzera

Versati 57 milioni ai richiedenti l'asilo respinti

Nel 2017, 8022 richiedenti l'asilo la cui domanda è stata respinta hanno ricevuto assistenza d'emergenza in Svizzera. Quest prestazioni sono state concesse...
17.07.2018
Svizzera

Zali scrive a Berna: "Nessuna nuova trattativa con l'UE"

Destano infatti forti preoccupazioni le ipotese seconda lo quali Berna intende fare nuove concessioni all’Unione europea sul fronte delle misure di accompagnamento ...
16.07.2018
Ticino