Svizzera, 03 marzo 2023

Sorpreso a violentare una pecora (e non è la prima volta)

Un 40enne portoghese è stato colto a violentare una pecora. E sarebbe recidivo. Non si sa, al momento, se è stato arrestato o è a piede libero. L'uomo è stato sorpreso da un impianto di videosorveglianza installato in una stalla. 


Ai suoi danni è stato aperto un procedimento penale. Nel locale sono state trovate due pecore ferite, come ha constatato il veterinario cantonale. Nell'aprile del 2022 un allevatore lo vide mentre violentava un ovino.

A seguito di una colluttazione però l'uomo era sfuggito alle forze dell'ordine che poi lo avevano rintracciato. E nella zona si sono registrati in quel periodo altri casi di violenze su animali. 

Guarda anche 

Forte calo delle offerte di lavoro in tutta la Svizzera

Segno di un rallentamento economico, la Svizzera registra un forte calo delle offerte di lavoro dall'inizio dell'anno. Per le imprese questo significa maggiore fa...
25.07.2024
Svizzera

Riescono a sottrarre più di 300'000 franchi grazie a una singolare truffa su WhatsApp

Una truffa ideata da due giovani olandesi per estorcere denaro a genitori svizzeri preoccupati gli ha permesso di incassare 346'000 franchi. Una truffa che li ha port...
25.07.2024
Svizzera

Reclute ticinesi al primo posto nei test attitudinali dell'esercito

Secondo l'esercito la maggior parte dei giovani svizzeri è bene allenato se si guardano i risultati del test di idoneità fisica svolti nel 2023. In tota...
24.07.2024
Svizzera

Avvocati sempre più spesso chiamati a occuparsi di voti scolastici

In alcuni Cantoni sono in aumento i genitori che contestano per vie legali le pagelle dei propri figli, anche se le possibilità di successo sono basse. Ha fatto di...
24.07.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto