Ticino, 25 marzo 2024

Pesca in Ticino: aperta la stagione 2024

L’attività nei corsi d’acqua, così come in tutti i laghetti alpini e bacini idroelettrici, terminerà il 6 ottobre

La stagione di pesca dilettantistica in tutti i corsi d’acqua (ad eccezione di quelli che sfociano in un laghetto alpino o bacino idroelettrico situato al di sopra dei 1200 metri), così come in tutti i laghetti alpini e bacini idroelettrici al di sotto dei 1200 metri d’altitudine, è aperta dal 15 marzo scorso. Il Dipartimento del territorio annuncia, inoltre, che la pesca nei laghi alpini e bacini idroelettrici sopra i 1200 metri di quota, nonché nei loro affluenti, aprirà domenica 2 giugno 2024. La stagione di pesca in tutti i corsi d’acqua, così come in tutti i laghetti alpini e bacini idroelettrici, terminerà domenica 6 ottobre 2024.
 
Quanto alle cifre della statistica di pesca in Ticino, quelle relative alla stagione 2022, diffuse lo scorso autunno, evidenziano un calo del numero di patenti rilasciate. In realtà, malgrado il dato divulgato si situi a un livello inferiore rispetto a quello degli anni 2020 e 2021, lo stesso conferma l’eccezionalità del periodo pandemico e si riallinea a quanto invece riscontrato negli anni immediatamente precedenti; a dimostrazione del fatto che la pratica della pesca in Ticino è sempre particolarmente amata.
 
Cattura della trota fario
Il DT ribadisce l’importanza di mantenersi costantemente aggiornati consultando l’estratto del Regolamento di pesca allegato al libretto di statistica. Per l’anno 2024 si sottolinea la modifica parziale di alcuni settori di pesca e l’innalzamento della misura minima di cattura della trota fario a 26 centimetri nei seguenti settori (solo asta principale, affluenti esclusi): Brenno della Greina, Brenno del Lucomagno, Media Blenio, Bassa Blenio, Maggia Nord, Maggia Centro, Maggia Sud, Vedeggio Sud, Cassarate Sud, Laveggio, Breggia, Magliasina. Limitatamente ai corsi d’acqua, laghi alpini e bacini idroelettrici, per il mese di ottobre è stato modificato l’orario in cui la pesca è autorizzata.

 
Bacino di Airolo: immissioni sospese
A causa di diversi lavori preparatori in vista del cantiere USTRA (nuovo svincolo autostradale), le immissioni di pesce nel bacino di Airolo sono state sospese. La ripresa delle stesse sarà condizionata dall’avanzamento del cantiere; ad ogni modo le immissioni riprenderanno non prima del 2026. Si invitano i pescatori a rispettare la segnaletica sul posto e ad evitare la pesca in questo bacino, in quanto zona di cantiere. L’entrata nel perimetro del cantiere sarà consentita unicamente agli addetti ai lavori.
 
Fauna ittica e cambiamenti climatici
Anche la fauna ittica risente dei cambiamenti climatici in atto. Si pensi, per esempio, alle variazioni registrate nelle precipitazioni, con prolungati periodi siccitosi alternati a piogge intense concentrate su brevi periodi, e all’aumento delle temperature delle acque nei laghi e nei fiumi che minacciano la diversità e l’abbondanza delle specie indigene dei pesci. In questo contesto, la resilienza degli ecosistemi acquatici giocherà un ruolo sempre più fondamentale nella conservazione del nostro patrimonio ittico. In questo senso, la rinaturazione dei corsi d’acqua rappresenta un ulteriore vantaggio in quanto mira a riportare allo stato naturale i fiumi che in passato hanno subito un’artificializzazione. Infatti, la presenza di vegetazione di sponda (la cui ombreggiatura aiuta a contenere l’innalzamento delle temperature delle acque), la possibilità di sfogo laterale per le acque in caso di piene (zone rifugio per i pesci) e la creazione di zone con acqua a profondità variabile (temperature più fresche nelle aree di acqua profonda) in determinati tratti di fiumi e ruscelli, possono talvolta fare la differenza per la sopravvivenza di alcune specie.
 
Le cifre della stagione 2022
Sono state 3'843 le patenti annuali per la pratica della pesca dilettantistica rilasciate nel 2022. Un dato, questo, che corrisponde a un calo del 9% rispetto alla media del triennio 20192021. A queste vanno aggiunti 1'488 permessi gratuiti annuali per ragazzi di età inferiore ai 14 anni (-8%). I libretti con i dati statistici sono invece rientrati nella misura del 93%, una quota relativamente stabile rispetto agli anni precedenti. Sono state inoltre emesse 1'946 patenti turistiche di breve durata (validità di 2 o 7 giorni consecutivi, -15% rispetto al triennio precedente) e 261 permessi gratuiti di breve durata per ragazzi. La percentuale di libretti rientrati per la categoria turistica permane alquanto modesta (47%).
Per maggiori informazioni: www.ti.ch/pesca.
MDD
 

Guarda anche 

Elezioni, nei consigli comunali boom delle liste civiche e crollo di PLR e sinistra

Si è concluso da poco lo spoglio delle schede di voto dei consigli comunali e il risultato complessivo ha premiato liste civiche e partiti minori mentre arretrano ...
15.04.2024
Ticino

A Arbedo-Castione elezioni annullate per delle schede manipolate con il tipex

Tutto da rifare a Arbedo-Castione, dove le elezioni comunali sono state annullate. La Cancelleria dello Stato ha infatti comunicato nella sera di domenica che nel corso d...
15.04.2024
Ticino

Tassa d’entrata per frontalieri La Lega di nuovo alla carica

Torna alla ribalta la tassa d’entrata per i frontalieri, questa volta con un’iniziativa cantonale presentata dal granconsigliere Andrea Censi a nome del grupp...
15.04.2024
Ticino

Elezioni comunali, a Lugano primeggia Foletti

Oggi a mezzogiorno si sono chiuse le urne per il rinnovo dei poteri comunali e sono ora disponibili i risultati per quanto riguarda quasi tutti i municipi. L'esi...
14.04.2024
Ticino

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto