Sport, 02 aprile 2024

SONDAGGIO – Tra squilli e ombre e un playoff combattuto: come valuti la stagione del Lugano?

Settimana scorsa il campionato dei bianconeri si è interrotto nuovamente nei quarti di finale contro il Friborgo. Un incrocio frutto di una regular season rovinata sul più bello

LUGANO – Giovedì 28 marzo. In quella data, sotto le volte di una BCF Arena piena fino all’inverosimile e con un settore ospiti mai domo, si è chiuso il campionato del Lugano. Un campionato che continuerà con le semifinali a cui i bianconeri faranno solo da spettatori. 

 
 
Quei bianconeri che, nonostante tantissimi infortuni, tante montagne russe tra alti e bassi stagionali, fino a poche partite dal termine della regular season avevano in mano il loro destino. Il successo ai rigori contro il Kloten e le sconfitte contro il Friborgo e il Bienne – senza contare quella subita in casa contro il Davos al 59’ poche settimane prima – hanno poi distrutto quanto era stato costruito costringendo Thurkauf e compagni a passare per il derby nei playin per poi affrontare quel Friborgo che, sospinto da Sörensen, Wallmark, De La Rose e DiDomenico, era riuscito a chiudere in seconda posizione un’ottima regular season.
 
 
Dopo le prime due partite di playoff nessuno si sarebbe sognato che la serie sarebbe arrivata fino a gara-7: troppo forte erano apparsi i burgundi, troppo arrendevoli, deboli e indisciplinati i bianconeri, forse anche non sereni con Koskinen tra i pali. E invece… e invece col ritorno di Schlegel in porta e con l’inserimento di un altro straniero in attacco le cose sono cambiate. Tennyson è spesso riuscito a tenere a bada le bocche da fuoco dei Dragoni, rendendo la vita frizzante a quel DiDomenico pronto a scaldarsi e incendiarsi al minimo battibecco, e tutta la squadra si è compattata, portando la sfida al match decisivo, dove i dettagli – ancora una volta – sono risultati decisivi, premiando i burgundi.
 
 
Insomma, il sogno del titolo, solo sfiorato nel 2016 e nel 2018, resta ancora nel cassetto, ma il Lugano deve recitare il mea culpa. Non gettando al vento quanto di buono fatto fino a fine febbraio, senza scivolare dal 5° al 7° posto in pochi giorni, forse le cose sarebbero andate diversamente, così come la storia sarebbe potuta essere diversa se sul mercato si fosse intervenuti in maniera diversa, visto quanto non fatto da LaLeggia, Quenneville e Kempe – per citarne alcuni – quando sono stati chiamati in causa.
 
 
Giudicando tutto il lungo cammino stagionale, come valuteresti il campionato del Lugano? Rispondi al sondaggio per esprimere il tuo pensiero.

Sondaggio

Come valuti la stagione del Lugano?

Buona, abbiamo lottato e siamo arrivati a un passo dalla semifinale
Sufficiente, i playoff sono stati entusiasmanti
Insufficiente: il Lugano deve puntare sempre in alto
Negativa: abbiamo sciupato tutto, passando per i playin e trovando il Friborgo nei quarti

Guarda anche 

Il Lugano insiste: la vetta è vicina!

LUGANO - Nono risultato utile consecutivo (8 vittorie ed un pareggio contro la rivelazione Winterthur) e il Lugano si conferma al secondo po...
21.04.2024
Sport

Ladies Lugano, è game over!

LUGANO – Le avvisaglie c’erano, i problemi finanziari erano importanti e si trascinavano da tanto tempo, e alla fine l’Associazione Sportiva Hockey Club...
15.04.2024
Sport

“Entusiasmo e tanta passione ci hanno spinto ai vertici”

AMBRÌ - Christian Agustoni (1977) è figlio d’ arte. Suo papa Marzio è stato per anni bandiera del Lugano: attaccante molto tecnico, b...
18.04.2024
Sport

Lugano da sogno: titolo nel mirino

ZURIGO - Il Lugano ha fatto un ritorno trionfale alla vittoria, sconfiggendo con determinazione il Grasshopper per 1-0 sul terreno degli avv...
14.04.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto