Sport, 26 gennaio 2024

Un derby bollente, tra cerotti, acciacchi e permessi

Ambrì e Lugano questa sera torneranno in pista per il quarto scontro stagionale ed entrambe dovranno lottare, per i loro obiettivi, facendo fronte ad assenze di peso

AMBRÌ – Ci risiamo. Rieccoci. Riecco il derby. Un derby, quello che andrà in scena questa sera alla Gottardo Arena – il quarto e ultimo (forse) della stagione – davvero importante, caldo, addirittura bollente, per entrambe le compagini in lotta per i loro obiettivi stagionali. L’Ambrì ci arriva con la necessità di conquistare quella vittoria ottenuta solo una volta nelle ultime 5 uscite stagionali – e contro un Kloten in caduta libera, seppur capace di superare due volte in due giorni i Lions – e che permetterebbe ai ragazzi di Cereda di tirare un attimo il fiato in vista della qualifica ai play-in. 

 
 
I play-in, appunto, chiaro obiettivo stagionale che ora si sta facendo un po’ più complicato da raggiungere a causa dell’importante rincorsa del Langnau, capace di portarsi a -2 dai biancoblù, ma avendo disputato 2 partite in più… un dettaglio non di poco conto a poche giornate dalla fine della regular season. L’Ambrì arriva al derby senza Conz, infortunato, e con un Formenton che ha lasciato la Leventina – col benestare del club – per fare ritorno in Canada a tempo indeterminato per non specificati motivi personali (anche se le indagini della London Police su cinque giocatori dell'allora U20 del Canada per violenza sessuale, lasciano intuirne il motivo, visto che gli altri quattro giocatori interrogati erano suoi ex compagni di nazionale). Gioco forza, in porta ci sarà Juvonen e dalla tribuna scenderà direttamente sul ghiaccio quel Dauphin relegato ultimamente a straniero in sovrannumero.
 
 
In casa bianconera, invece, ci sarebbe da mettersi le mani tra i capelli, guardando l’infermeria, ma Gianinazzi e i suoi non hanno il tempo di piangersi addosso se vogliono centrare i playoff diretti. È chiaro però che il Lugano arriva al derby di questa sera con una dose di malasorte decisamente importante sulle spalle. Lanciatissimi alla rincorsa del Losanna, quarto in classifica, e vogliosi di assicurasi un postoi diretto ai playoff, i bianconeri hanno subìto gli infortuni di Morini – stagione finita – e quella pesantissima di Schlegel che a conti fatti – non ce ne voglia Fatton –, al netto degli errori di LaLeggia e di Guerra, è costato la sconfitta interna col Servette di martedì. E se pensiamo che il Lugano deve fare a meno di Marco Müller, di Granlund, di Patry, di due degli stranieri offensivi (quasi sicuramente Quenneville e Kempe) per fare spazio in porta a un Koskinen non certamente brillante in stagione… in casa luganese c’è poco da sorridere, se non per il recupero quasi sicuro di Andersson.
 
 
In ogni caso entrambe le squadre proveranno a gettare il cuore oltre l’ostacolo, perché il derby è il derby e la regular season si avvicina alla sua conclusione. I punti, ogni piccolo punto, conta tantissimo per entrambe le compagini per raggiungere i propri obiettivi, ma sicuramente con qualche cerotto in meno entrambe potrebbero incidere molto di più e rendere il ghiaccio della Gottardo Arena ancora più bollente.

Guarda anche 

Vai Svizzera, non ti fermare!

OSTRAVA (Rep. Ceca) – Si è sudato, si è sofferto, abbiamo camminato nervosamente avanti e indietro per casa e qualcuno, c’è da scommetter...
24.05.2024
Sport

Dai Svizzera, c’è di che “vendicarsi”

OSTRAVA (Rep. Ceca) – Ora c’è da fare sul serio. Ora non è ammesso il benché minimo errore. Ora ogni dettaglio conta e ogni sfida diventa...
23.05.2024
Sport

Lugano, sei in Champions! Grazie all’YB…

ZURIGO – Può una sconfitta essere accolta con una festa? Di solito no, ma in questo caso… possiamo fare uno strappo alla regola. Ebbene sì: ier...
21.05.2024
Sport

Fiala fa e disfa, ma la Svizzera è in crescita

PRAGA (Rep. Ceca) – Alla fine la prima sconfitta in questo Mondiale di hockey in corso d’opera a Praga poteva arrivare e, a dirla tutta, meglio che sia arriva...
20.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto