Sport, 11 luglio 2024

Dal bagnetto con Messi alla magia contro la Francia: Yamal è la stella dell’Europeo

L’esterno d’attacco della Spagna ha incantato durante tutta la manifestazione, fino alla perla in semifinale contro i transalpini

BERLINO (Germania) – La Spagna è pronta a giocarsi la finale di Euro 2024. Non accadeva dal 2012. E lo farà nel segno di Lamine Yamal. Il giovane attaccante del Barcellona si è reso protagonista durante la semifinale contro la Francia di una prestazione di altissimo livello, resa speciale dal fantastico gol che ha dato il via alla rimonta de La Roja. Una rete che è entrata nella storia, perché segnata dal più giovane giocatore di sempre nella storia tra Europei e Mondiali, a soli 16 anni e 362 giorni. 

 
 
Il destino, quello di Yamal, che si intreccia in qualche modo da colui che ha fatto la storia del Barcellona stesso e del calcio mondiale: Messi. Il giovane attaccante iberico, infatti, nel 2007 è stato “battezzato” proprio da una giovane Pulce. Come nell’anno precedente, infatti, il quotidiano sportivo ‘Sport’, decise di fare un calendario benefico in collaborazione con l’Unicef, che all’epoca era sponsor del Barcellona. Venne così organizzata una campagna di reclutamento tra le famiglie che erano entrate in contatto con l’organizzazione mondiale per questioni assistenziali e tra queste c’era proprio quella di Yamal, che viveva a Rocafonda, barrio non semplice di Matarò, che venne sorteggiata per far parte del calendario.
 
 
Il primo contatto col mondo Barcellona avvenne così. E ora, grazie al padre di Yamal, la foto di Messi che fa il bagnetto a un piccolo Lamine è diventata virale: come se rappresentasse un passaggio di consegne, perché la storia è ciclica e certi eventi si ripetono a distanza di anni. Toccherà a Yamal, e i numeri sono dalla sua parte, seguire le orme di Messi.

Guarda anche 

A Istanbul servirà una nuova impresa, ma che Lugano!

LUGANO – Il risultato di sicuro non premia il Lugano, anzi lo mette con le spalle al muro e con un piede fuori dalla Champions League, ma quanto visto martedì...
25.07.2024
Sport

Lugano, il titolo non è una chimera

LUGANO - Dopo un mese di Europei – a proposito: grande Spagna! - il calcio torna ai propri cortili. Da sabato scorso è ripreso il massimo campionato svi...
23.07.2024
Sport

Lo Young Boys è favorito ma il Lugano è vicinissimo

LUGANO - Nuovo sondaggio, stavolta sulla Super League e sul Bellinzona. Con i nostri esperti, la maggioranza dei quali non ha dubbi: Young Boys ancora favorito al ti...
22.07.2024
Sport

Un Lugano garibaldino coglie la prima vittoria

LUGANO - Dopo un primo tempo in cui il Lugano ha stentato a trovare il proprio ritmo, i bianconeri hanno dominato il secondo tempo, iniziando la stagione con una vit...
21.07.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto