Svizzera, 30 marzo 2024

Il franco verso il trimestre peggiore nei confronti dell'Euro degli ultimi 21 anni

Dall'inizio dell'anno il franco ha perso più del 5% del suo valore rispetto all'euro. Mercoledì la moneta svizzera è scesa addirittura a 0,9822 contro l'euro, un livello che non si registrava da dieci mesi a questa parte.

I dati mostrano che la valuta nazionale svizzera, con il suo indebolimento dall'inizio dell'anno, si avvia verso il trimestre peggiore nei confronti dell'euro dal 2003. Quest'anno, il franco è addirittura la valuta che ha perso più valore tra i paesi industrializzati del G10.

Il franco è stato indebolito dal taglio dei tassi d'interesse della Banca nazionale svizzera la scorsa settimana. Ma prima della decisione della BNS il franco si era già deprezzato nei confronti dell’euro e del dollaro. La BNS ha giustificato il taglio dei tassi d'interesse con l'apprezzamento della moneta svizzera degli ultimi anni, che pone sfide soprattutto all'economia delle esportazioni. Solo lo scorso anno il franco si è apprezzato del 6% rispetto all’euro.

“Negli ultimi due anni e mezzo, sulla scia dell'impennata inflazionistica globale, il franco si è apprezzato in termini nominali in modo significativo di quasi il 15% rispetto alle principali valute dei partner commerciali”, scrive Raiffeisen in un commento . In un contesto di indebolimento della domanda industriale globale, l’apprezzamento reale ha comportato un ulteriore ostacolo per il settore delle esportazioni. “Questo è anche il motivo per cui la BNS ha deciso di fornire un certo sostegno all’economia abbassando i tassi di interesse”.



Il continuo deprezzamento del franco rispetto all’euro e al dollaro fino alla fine dell’anno dipenderà in gran parte dalle decisioni sui tassi di interesse della Banca Centrale Europea e della Federal Reserve. Se entrambe le banche centrali abbassassero i tassi d’interesse e la BNS non reagisse con un ulteriore taglio dei tassi, l’indebolimento del franco potrebbe finire.

Anche le previsioni di UBS sull'evoluzione del franco rispetto al dollaro vanno in questa direzione. La banca prevede un cambio dollaro-franco a 0,90 a giugno, all'incirca al livello attuale, poi a 0,88 a settembre, a 0,87 a dicembre e a 0,85 a marzo 2025. Nei prossimi mesi il franco dovrebbe rimanere sotto pressione, secondo Raiffeisen. “Con il processo di disinflazione sempre più persistente negli Stati Uniti e nell’Eurozona e le previsioni di tassi di interesse più bassi riviste al ribasso per questo motivo, è aumentata la probabilità che il recente indebolimento del franco non sia un termine di fluttuazione a breve termine”.

Guarda anche 

"I giudici di Strasburgo fanno attivismo politico-ideologico: la Svizzera disdica la CEDU"

La Svizzera dovrebbe disdire la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU). È quanto chiede una mozione presentata dal Consigliere nazionale Lorenzo Quadri dop...
15.04.2024
Svizzera

La monetina premia l’Italia: Facchetti, ma che fortuna!

LUGANO - Siamo agli Europei del 1968, un anno di contestazioni. La piazza diventa la casa di tutti: studenti, operai, gente incazzata con il sistema. Sventolano band...
19.04.2024
Sport

Casi di terrorismo in Svizzera in aumento e autori sempre più giovani

All'inizio di marzo nel centro di Zurigo un giovane radicalizzato ha accoltellato un ebreo ortodosso. La ricerca ha mostrato che l’autore del reato, di sol...
12.04.2024
Svizzera

La Corte europea per i diritti dell'uomo condanna la Svizzera per "inazione climatica"

Martedì la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha condannato per la prima volta uno Stato, la Svizzera, per violazione della Convenzione sui diritti del...
09.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto