Sport, 21 aprile 2024

Il Lugano insiste: la vetta è vicina!

Losanna KO nei primi 10'

LUGANO - Nono risultato utile consecutivo (8 vittorie ed un pareggio contro la rivelazione Winterthur) e il Lugano si conferma al secondo posto ma a soli punti dalla capolista Young Boys, oggi però gioca sul campo dei Leoni Rahmen. Insomma: la banda Croci Torti mette pressione ai gialloneri: un finale di stagione che si preannuncia combattutissimo. E fra 6 giorni i bianconeri saranno impegnati sul campo del Sion per la semifinale di Coppa Svizzera. Lugano con il vento in poppa, si diceva, che chiude la prima fase del campionato (o regular season) con il morale stelle e la consapevolezza di poter la sua sino al termine. Bene. L’inizio partita è decisamente scopiettante: in meno di 10 minuti, i padroni di casa vanno due volte in rete. Dapprima con Bislimi (al 4' ) e poi con Grgic (al 10'). I bianconeri imprimono alla gara un buon ritmo e intensità: la palla è costantemente fra i piedi di Sabbatini e soci mentre il Losanna sembra essere rimasto sul pullman.



Per quasi mezz’ora i vodesi non riescono ad effettuare un solo tiro in porta degno di tal nome. Ci pensa poi l’ex Custodio a far venire qualche brivido a Saipi. Sul fronte luganese Steffen e Celar si rendono pericolosi in un paio di circostanze ma il risultato del primo tmepo non cambia più. Ludovic Magnin, bianconero ai tempi di Roberto Morinini, deve rivedere qualcosa sul piano tattico e soprattutto su quello mentale: la sua squadra è in balia dei rivali! Nella ripresa i romandi provano a dare un senso alla loro trasferta ma non riescono quasi mai ad impensierire il Lugano, anche perché gli uomini di Croci Torti si chiudono bene e, se del caso, ripartono.


Doumbia attorno al sessantesimo minuto si crea una buona occasione ma il suo tiro è debole. Al 69' ci sarebbe anche la rete di Celar ma il VAR annulla per tocco di mani dello sloveno. Lugano in controllo, Losanna che continua a deludere. Poi negli ultimi secondi Steffen sbaglia un calcio di rigore che avrebbe conferito al risultato una dimensione senza dubbio pesante per gli ospiti.

BILLCASTELLI

Guarda anche 

Lugano, sei in Champions! Grazie all’YB…

ZURIGO – Può una sconfitta essere accolta con una festa? Di solito no, ma in questo caso… possiamo fare uno strappo alla regola. Ebbene sì: ier...
21.05.2024
Sport

La Danimarca è campione: e non doveva neppure esserci!

LUGANO - Sono gli Anni delle guerre balcaniche e di Mani Pulite. Ma anche degli attentati mafiosi che costano la vita ai giudici Falcone e Borsellino. La Jugoslavia,...
23.05.2024
Sport

1'000'000 di dollari: venduto all’asta il tovagliolo con cui il Barca acquistò Messi

LONDRA (Gbr) – Un cimelio che resterà nella storia del calcio e che è stato pagato una fortuna. Certo, non saranno i milioni di euro incassati ogni an...
19.05.2024
Sport

“Già ai miei tempi allo stadio ci andavano pochi tifosi”

LUGANO - Willy Gorter (classe 1963) vive in Spagna da alcuni anni: una sorta di buen retiro dopo il periodo vissuto sulle rive del Lago di Lugano (versante ital...
21.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto